banner
Centro notizie
Prestazioni costanti, consegna rapida e rapporti onesti con i clienti

14 tipi di tè verde e cosa li rende diversi

Jul 20, 2023

Sembra che il tè verde sia diventato sinonimo di salute: saloni di matcha, "That Girls" di TikTok che fanno un allenamento consapevole alle 6 del mattino e yogi che sorseggiano tranquillamente tazze fumanti di morbide birre verdi. Ma in realtà il tè verde non è una novità. Il tè verde fu coltivato per la prima volta durante la dinastia Han cinese come bevanda medicinale, per poi essere gustato a scopo ricreativo alcuni secoli dopo (tramite Art of Tea). Sebbene il tè verde sia stato coltivato per la prima volta in Cina (almeno secondo la storia documentata), ha da tempo mantenuto un'importanza nel sud-est asiatico e nelle aree circostanti. In particolare, il Giappone è diventato uno dei maggiori consumatori di tè verde, se non il più grande (tramite Marukyu Koyamaen).

Mentre il tè è stato a lungo amato in Occidente e una componente importante del primo commercio globale, il tè verde è stato introdotto in massa solo molto più tardi a causa della sua struttura (secondo Art of Tea). A differenza di altri tè, il tè verde non è ossidato. Ciò significa che le foglie di tè verde vengono raccolte fresche e poi cotte prima che inizino a seccarsi, preservandone così il colore, la clorofilla e gli antiossidanti, tra molte altre prelibatezze. Nonostante questi benefici generali, i tè verdi possono essere distinti in base al loro contenuto di caffeina, alla loro dolcezza o amarezza e alla loro consistenza, tra gli altri fattori.

Ecco 14 tipi di tè verde e cosa rende ciascuno di essi unico.

Luminoso e bello, il matcha è entrato recentemente nel vernacolo occidentale, ma è stato a lungo al centro della cultura del tè giapponese come bevanda quotidiana, a colazione o per accompagnare un pasto (via Umami Insider). Il Matcha è uno dei tanti tè verdi coltivati ​​in Giappone. Nella sua storia che dura da migliaia di anni, questo tè verde è passato dall'uso religioso a un simbolo della classe superiore (tramite Mizuba Tea). Al giorno d'oggi, trova diffusione globale come ingrediente versatile. Il colore verde brillante del tè, in contrasto con il suo morbido sapore terroso, lo rende un ingrediente unico nel suo genere.

Il processo di preparazione del matcha potrebbe essere un'esperienza leggermente diversa per chi non è abituato ad esso. Il Matcha è un tè verde di alta qualità ottenuto da piante di Camellia sinensis coltivate all'ombra. Questo particolare metodo di coltivazione aumenta il contenuto di clorofilla delle foglie e rende il tè verde più saporito e più verde (tramite Teatulia). Le foglie giovani vengono raccolte in primavera, cotte a vapore entro poche ore dalla raccolta per prevenire l'ossidazione e poi macinate a pietra fino a ridurle in polvere. Per bere il matcha, questa polvere viene frullata in acqua calda e servita come quella familiare bevanda verde brillante. Rispetto ad altri tè, sia per la sua forma che per la struttura, il contenuto di caffeina del matcha è molto più elevato. Il matcha è anche un ottimo dessert, dove addolcisce prelibatezze altrimenti dolci come il mochi.

Sebbene il Giappone sia diventato famoso per il suo tè verde, anche la cucina e la cultura cinese hanno svolto un ruolo importante nello sviluppo del tè verde. Il Bi luo chun è tra i tè più popolari fino ad oggi in Cina, un'impresa impressionante considerando che la storia del tè dura da oltre cento anni (tramite Oriarm). Il nome bi luo chun si traduce approssimativamente in "primavera di lumaca verde", in riferimento poetico al colore verde scuro, quasi turchese, del tè, alla forma a guscio di lumaca in cui sono arrotolate le sue foglie e al momento in cui viene raccolto (per Tea Vivre). Il Bi luo chan veniva originariamente raccolto nelle montagne Dongting e in altre parti orientali della Cina come Wu Xian e Jiangsu, ma da allora è diventato più diffuso.

Bi luo chan ha un colore brillante e un gusto morbido con un aroma straordinario. La varietà di tè bi luo chan è così profumata, infatti, che a un certo punto veniva definita spaventosamente profumata nell'antica Cina (secondo Oriarm). Altri si riferiscono al suo gusto come rinfrescante, dolce e sottile. Anche se si dice che il tè aiuti la digestione e persino la perdita di peso, è anche un'ottima tazza di tè, per coloro che non cercano altro che una bevanda calda.

Non è un tè verde da solo, il tè al gelsomino il più delle volte utilizza una base di tè verde mentre i fiori di gelsomino costruiscono l'aroma del tè. Anche se tecnicamente è un tè profumato, c'è molto da considerare qui. La maggior parte delle persone descrive il profumo del fiore come floreale, ricco, intenso, dolce e persino sensuale (tramite Harlem Candle Company). In termini di uso culinario, il gelsomino non fa molto oltre il suo aroma. I fiori di gelsomino essiccati conservano pochissimo (se non nessuno) dell'aroma del fiore e hanno un sapore molto amaro (tramite Red Blossom Tea). Quindi, i tè alle erbe al gelsomino tendono ad essere rari. Nella maggior parte dei casi, il profumo di gelsomino viene utilizzato per integrare un altro tè, tipicamente il tè verde.